CULTURA Poesie         Pubblicata il

La domenica delle Palme. Nota e poesia da Pasquale Zolla




La domenica delle palme ricorda l'entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme per andare incontro alla morte e inizia la Settimana Santa la quale rievoca gli ulrimi giorni della vita terrena di Cristo: passione, morte e resurrezione.
 
Gesù entra in Gerusalemme in gran pompa; mantelli e fronde di palma vengono sparsi sul suo cammino e mentre avanza, si levano acclamazioni e grida: "Osanna al figlio di Davide!".
 
Gesù ha l'accoglienza trionfale di Simone Maccabeo, il liberatore della Palestina dal giogo dell'oppressione siriana nel 42 a.C.
È tradizione, in questo giorno, scambiarsi rami di ulivo in segno di pace e fratellanza.
 
 
'A dumèneke d'i Palme
 
Nu munne de gènde, benedezjune,
grazjune, pace: nu timbe de prjèzze
a Jerusalèmme s'arrefjatave
nd'u u jurne ka Gesù akkugghjévene
scengeljanne palme è kacchjetille
de vulive. Nd'u Pajése trasìje
nò da rè, ma da pòvre, karvakanne
nu ciucciarille; nd'u nòme trasìje
d'u Segnòre: k'a putènze d'u suje
ammòre devine ka perdunéje
i pekkate è k'u Patre kungeljéje.
K'a mòrte s'óp'a kròce arrekagnate
venìje, ma kuillu sagrefice have
date è dace u kuragge de ce 'ppòne
è angarìje è è buscìje pe fà
pòste a' veretà pace krjanne
a ndò òdje è 'nnemecizje stace.
'A trasute trjumbale de Gesù
a Jerusalèmme u simmele éje
d'u jì da fà akkume peregrine
p'a gavete strate vèrze u Dìje
vevènde è meserekurdjue.
 
La domenica delle palme
 
Folla, benedizioni,
lodi e pace: un clima di gioia
a Gerusalemme si respirava
nel giorno che Gesù accoglievano
agitando palme e ramoscelli
di olivo. Nella Città entrò
non da re, ma da umile, cavalcando
un asinello; nel nome entrò
del Signore: con la potenza del suo
amore divino che perdona
i peccati e col Padre concilia.
Con la morte in croce ricambiato
venne, ma quel sacrificio ha
dato e dà il coraggio di opporci
alla violenza e alla menzagna per fare
posto alla verità creando pace
dove c'è odio e inimicizia.
L'entrata trionfale di Gesù
a Gerusalemme è il simbolo
del percorso da fare come pellegrini
per la via alta verso Dio
vivente e misericordioso.
 
Pasquale Zolla

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic