SPORT Calcio         Pubblicata il

Sport Lucera, partita dura con il Troia, ma è stata vittoria




Lo Sport Lucera ha battuto non senza difficoltà un combattivo Troia, che in campo dimostra molto più di quanto attesti il suo ultimo posto in classifica.
La squadra allenata da Mendolicchio, con il vento a favore, ha sbloccato subito il risultato, andando in vantaggio, al 6', con Russolillo, abile a far partire, dal settore di sinistra, una pregevole palombella lunga che ha sorpreso Cuomo.
I padroni di casa hanno raddoppiato, al 9', con un colpo di testa da centro area di Disciglio, servito da Paolo Pellegrino, sugli sviluppi di un calcio d'angolo.
Il Troia, frastornato dai due colpi subiti a freddo, ha saputo recuperare presto la concentrazione e ha cominciato a macinare gioco, fino a costringere gli avversari a cedere metri, pur senza imbastire particolari pericoli per la porta di Cola Antonini. E' stato, invece, D'Emilio, al 28', a mandare il pallone di poco alto su calcio di punizione dal limite.
Il Troia ha, però, accorciato le distanze, al 35', con Berardi, che ha trasformato un calcio di rigore contestatissimo dai biancocelesti, per i quali l'avversario finito a terra, in mischia davanti alla porta, con Cola Antonini in uscita, non aveva subito fallo; l'arbitro, Consales della sezione di Foggia, ha anche ammonito Carità.
Nel finale di tempo, i gialloverdi hanno continuato ad esercitare la loro pressione; tuttavia, Paolo Pellegrino, con un tiro lungo, ha sfiorato il palo alla sinistra di Cuomo; e Russolillo ha protestato per un fallo subito in piena area giudicato non sanzionabile con la massima punizione dal direttore di gara.

Nella ripresa, gli uomini di Di Franco sono partiti a spron battuto e, al 6', l'ex Savino ha pareggiato con un tiro dal limite che Cola Antonini, immobile, pensava andasse fuori; il cuoio, infatti, ha percorso una traiettoria curva, probabilmente resa insidiosa dal vento, e si è infilato a fil di palo.
Il Troia, galvanizzato dalla rimonta, ha intensificato la sua azione; Mendolicchio ha rimodulato la squadra ed effettuato le sostituzioni. Al 32', un tiro cross dalla corsia di sinistra di Capuano ha sfiorato il legno; mentre, al 36', Roseto ha impegnato Cola Antonini dalla distanza. La vivacità troiana non ha, comunque, impedito ai ragazzi del presidente Dell'Aquila di prodursi in un forcing finale che, per quanto non irresistibile, è riuscito a dare i suoi frutti, al 43', quando La Gatta, nella confusa mischia davanti a Cuomo, ha trovato il varco giusto per la terza e liberatoria marcatura.

Lo Sport Lucera consolida la terza posizione in classifica e già pensa alla prossima, difficile trasferta sul campo della Gioventù Calcio Cerignola, domenica 28 gennaio.
 
(s.r.)

Campionato di Seconda Categoria, Girone A


Risultati della XIV giornata
Carpino Calcio - Foggia Incedit 0-1
Real Foggia - Puglia Sport Altamura 3-1
Salvemini Manfredonia - Academy Sannicandro 3-0
San Giovanni Rotondo - Gioventù Calcio Cerignola 4-3
Sport Lucera - Troia 3-2
Vieste - Real Sannicandro 3-2
Riposo: Calcio Palo

Classifica
Foggia Incedit 29
Real Foggia 27
Sport Lucera 24
Salvemini Manfredonia 23
Real Sannicandro 21
Gioventù Calcio Cerignola 19
San Giovanni Rotondo 19
Academy Sannicandro 17
Calcio Palo 16
Vieste 12
Puglia Sport Altamura 11
Carpino Calcio 11
Troia 6

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic