CULTURA Incontri         Pubblicata il

Il reparto di oncoematologia pediatrica di S. Giovanni Rotondo ha presentato ‘Voglia di vita’, una raccolta di storie di guarigione




Un turbine di emozioni profonde ha accompagnato la presentazione del libro “Voglia di vita”, che si è svolta presso il Circolo Unione di Lucera. “Voglia di vita” è una pubblicazione corredata di foto e storie di bambini e ragazzi che sono stati pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica di “Casa Sollievo della Sofferenza” in San Giovanni Rotondo e che hanno conosciuto la guarigione. I promotori di questo volume, e relatori della serata, sono stati il dott. Saverio Ladogana e Celeste Ricciardi, rispettivamente primario e coordinatrice del reparto che, illustrando come è nata l’iniziativa, hanno offerto con il racconto della loro esperienza lavorativa uno spaccato della vita ospedaliera e di come, insieme alle altre figure professionali che compongono l’equipe del reparto, riescono ad offrire ai piccoli degenti e alle loro famiglie cure, conforto e speranza. Ad intervenire alla presentazione anche  la lucerina Antonella Matera dell’AGAPE (Associazione Genitori e Amici Piccoli Emopatici), associazione fondata nel 1992 dallo stesso dott. Ladogana con Ciro De Sinno, che affianca medici e personale nella lotta alle leucemie e alle neoplasie infantili. Durante l’incontro si è parlato della malattia e dell’approccio alla stessa toccando tutti gli aspetti: dalla reazione delle famiglie alla diagnosi ai cambiamenti che investono la vita dei piccoli pazienti, dall’alta percentuale di guarigioni al progresso che il reparto ha raggiunto nel corso degli anni, dal coraggio nell’affrontare le terapie alla gioia che i bambini ricevono attraverso le innumerevoli attività che vengono offerte loro (istruzione, svago e momenti di condivisione).

Toccanti sono state le testimonianze di Giusy e Silvia, due giovani donne di Lucera, colpite dalla patologia in tenera età, oggi guarite, le cui testimonianze sono riportate nel libro. La prima è diventata infermiera ed è mamma, la seconda ha intrapreso la carriera di estetista, per entrambe restano impressi i ricordi della loro permanenza in ospedale fatta di attente cure, ma soprattutto di sorrisi e giochi che permettevano loro di percepire l’affetto e non sentire il peso della malattia. “Voglia di vita” è il frutto della raccolta di tante storie, che testimoniano come la speranza, l’amore e la fiducia siano i mezzi per vincere le difficoltà che una grave malattia comporta. Il personale medico e paramedico, come tutte le figure che ruotano intorno al reparto di oncoematologia, sprona ad avere coraggio e positività perché non solo le terapie, ma anche i sorrisi sono il viatico giusto verso la guarigione. A questo proposito il ricavato del libro va a favore delle attività ludiche per i bambini del reparto, ma, come ha inteso sottolineare Celeste Ricciardi, il volume è innanzitutto un dono per i genitori degli speciali protagonisti ed è un mezzo con il quale trasmettere la voglia di vivere e di combattere non solo a chi è affetto da questo genere di patologie, ma anche a tutti i giovani che hanno bisogno di comprendere il senso della vita.

Anna Ricciardi
Foto di Silvio Di Pasqua

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic