SPETTACOLI Concerti         Pubblicata il

Amici della Musica di Lucera: 'Incontrarsi in Suoni Opposti'




“Incontrarsi in suoni opposti”, stagione concertistica degli Amici della Musica di Lucera e de L’Opera BVS di Foggia, prosegue con due appuntamenti nel prossimo weekend dedicati alla musica da camera.

Si comincia sabato 7 ottobre, alle 20, in Sala Paisiello (Via Bozzini, 8) con Gianluca Montaruli e Ilario Fantone, giovani violoncellisti già affermatisi nel mondo concertistico, certamente tra i più interessanti talenti strumentali italiani della loro generazione.

Il programma, piuttosto corposo e vario, spazia da Haydn a Krzysztof Penderecki, da Paul Hindemith (Sonata per violoncello solo op. 25 n. 3) a David Popper (Suite per 2 violoncelli op. 16). Quindi il gran finale con la Fantasia sul Mosè di Rossini, pezzo di Paganini nella trascrizione per due violoncelli di Thomas Demenga. Si ascolterà l’interessante combinazione timbrica di due violoncelli, strumento che abbina alla vocalità più piena virtuosismo e brillantezza ritmica. Nel contempo si passerà dalla classicità a pagine linguisticamente ardite del Novecento e del panorama contemporaneo (Penderecki) passando per il Romanticismo di Popper e Paganini.

Domenica 8 ottobresarà volta Maria Saveria Mastromatteo (dal 2012 è Primo dei Secondi Violini dell'Orchestra lirico-sinfonica del Teatro Petruzzelli di Bari) e Francesco Mastromatteo - due grandi artisti foggiani dalle carriere consolidate e un importante curriculum come solisti, musicisti da camera e componenti di prestigiose formazioni orchestrali in Italia e negli Stati Uniti - esibirsi per il pubblico della Paisiello.

I fratelli Mastromatteo, che tornano a suonare insieme sullo stesso palco dopo alcuni anni, proporranno musiche di Mozart, Ravel e Halvorsen (Passacaglia su tema di Händel) e poi una vera chicca: Heitmat-terra per violino e violoncello, pezzo che Giovanni Solimma scrisse per La Rete, il movimento politico di Leoluca Orlando, nel 1993, nel momento più delicato della storia recente della Sicilia. Si tratta di una prima esecuzione assoluta di questo brano dalla grande inventiva ritmica e dal sapore orientaleggiante, omaggio alla multiculturalità e al fascino dell’isola.

«Anche in questi due appuntamenti, uno dietro l’altro in calendario – spiega Elvira Calabria, presidentessa della Paisiello – esploremo i contrasti e la meraviglia della diversità. Daremo, come è nostra vocazione, ampio modo ai giovani che stanno subentrando a noi nel panorama musicale di mostrare tutta la loro arte davanti al pubblico di Capitanata e poi, il giorno seguente, ascolteremo un duo già tanto apprezzato anche all’estero».

Entrambi i concerti saranno trasmessi in diretta streaming sulsito web dell’associazione (www.amicimusicapaisiello.com) e contemporaneamente sulla pagina Facebook.

L’ingresso agli eventi è con biglietto acquistabile in Sala anche il giorno stesso.

Gli abbonamenti alla stagione sono in vendita presso la Sala Paisiello (Via Bozzini 8) il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 19 alle 20 (per informazioni: 0881 542027 – 328 4064980). Il costo è di 120 euro (14 appuntamenti) per i nuovi abbonati, mentre quelli già abbonati alla stagione 2017 pagheranno solo 50 euro in più. Il prezzo del biglietto per il singolo concerto è di 13 euro, acquistabile anche la sera dell’evento. È prevista una riduzione per gli studenti a 9 euro.

La stagione concertistica è realizzata con con il patrocinio e il contributo Regione Puglia - Sezione Economia della Cultura e il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia.

 

Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” - L’Opera-BVS

Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera (Foggia)

tel. 0881 542027 – 328 4064980

e-mail: info@amicimusicapaisiello.com

sito web: www.amicimusicapaisiello.com - Facebook: Amicidellamusicapaisiello

 

 

PROGRAMMA

7 ottobre 2017

Gianluca Montaruli, violoncello

 Ilario Fantone, violoncello

 

Franz Joseph Haydn (1732-1809): Duo per Baryton Hob. XII:4                                                                               

Moderato. Thema mit Variationen                                  

Allegro

Menuet. Allegretto

Allegro molto

 

Krzysztof Penderecki (1933): Suite per violoncello solo

Serenade

Scherzo

Notturno

 

Paul Hindemith (1895-1963):Sonata per violoncello solo op. 25 n. 3

Lebhaft, sehr markiert

Mässig schnell, Gemächlich

Langsam

Lebhafte Viertel

Mässig schnell

 

David Popper (1843-1913): Suite per 2 violoncelli op. 16

Andante grazioso

Gavotte

Scherzo

Largo espressivo

Marcia - Finale. Allegro ma non troppo

 

N. Paganini (1782-1840): Fantasia sul Mosè di Rossini

                                         Trascr. per due violoncelli di Thomas Demenga

 

SCHEDE ARTISTI

 

Gianluca Montaruli, violoncello   

Diplomato con 10, Lode e Menzione d’ onore al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia,ha iniziato i suoi studi sotto la guida del padre Francesco perfezionandosi con il M° Luigi Piovano.

Apprezzato per il suo talento musicale risulta vincitore del premio crescendo 2016 di Firenze, Finalista con Menzione d’Onore al Concorso Internazionale Janigro 2016 for Cellist Under 20 di Porec, del1° Premio al Grand Prize Virtuoso 2017 di Londra e del 1° al “eMuse” Music Competition 2017 di Atene. Ha partecipato alle masterclass di Enrico Dindo, Lugi Piovano, Massimo Polidori, Giovanni Gnocchi, Bion Tsang, Georgy Gusev, Andres Diaz. Dal 2015 è stato selezionato da Antonio Meneses per far parte della sua classe alla Walter Stauffer di cremona, dal 2016 studia presso la scuola di musica di Fiesole con Giovanni Gnocchi.Ha debuttato come solista alla Royal Albert Hall di Londra, al Byzantine Museum di Atene, al teatro Ponchielli di Cremona. Dal 2013 Suona un pregiato violoncello ‘’Raffaele Fiorini’’ 1894 appartenuto al violoncellista Osvaldo Pirani.

 

Ilario Fantone,violoncello

Si è diplomato in violoncello con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio O. Respighi di Latina sotto la guida del maestro Michele Chiapperino. E’ stato primo violoncello dell’orchestra del conservatorio L. Perosi di Campobasso. Vincitore di concorsi nazionali, è stato invitato come violoncellista solista presso il festival Florio 2015 di Favignana. Ha seguito i corsi dei violoncellisti Umberto Clerici, Massimo Polidori, Frans Helmerson, Asier Polo, Amedeo Cicchese, Jans Peter Maintz.

Da gennaio 2016 è stato scelto come alunno della Pavia Cello Academy dal maestro Enrico Dindo, inoltre frequenta i corsi di perfezionamento presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il maestro Giovanni Sollima e presso la scuola di Musica di Fiesole sotto la guida del maestro Giovanni Gnocchi.

 

PROGRAMMA

8 ottobre 2017

Duo Mastromatteo      

Maria Saveria Mastromatteo, violino

Francesco Mastromatteo, violoncello  

 

W. A. Mozart (1756 – 1791): Duo KV 424

Adagio-Allegro

Andante cantabile

Tema con Variazioni: Andante grazioso

 

G. Sollima (1962): Heitmatterra per violino e violoncello

Prima esecuzione assoluta 

 

M. Ravel (1875-1937): Sonate pour Violon et Violoncelle

Allegro

Très Vif

Lent

Vif, avec entrain

 

J. Halvorsen (1864-1935): Passacaglia su tema di Händel

 

SCHEDE ARTISTI

 

Maria Saveria Mastromatteo, violino

Maria Saveria MASTROMATTEO è dal 2012 Primo dei Secondi Violini presso l'Orchestra Lirico - Sinfonica  del Teatro Petruzzelli di Bari, risultando nel 2015 vincitrice non solo del concorso per il ruolo da lei ricoperto ma anche di quelli da Concertino dei Primi Violini e Concertino dei Secondi Violini. Inoltre si è spesso esibita quale Primo Violino della stessa orchestra.

Vincitrice del 1° premio al Concorso Internazionale “Lecce Città del Barocco” e al Concorso Nazionale “ACADA-ENDAS” di Genova, si è esibita come solista con Ensemble Paisiello, Solisti Filarmonici Italiani e al festival “Uto Ughi per Roma”. Ha vinto nel 2012 il Premio “A. Ferrari”. Suona stabilmente in duo con violoncello e nel trio d'archi "Mastromatteo". Ha partecipato alle rassegne cameristiche del Ravenna Festival, Teatro di Udine, Università Statale di Milano, Accademia dei Cameristi di Bari, Teatro Regio di Parma.

Formatasi presso l'Accademia del Teatro alla Scala, è stata componente dell’Orchestra “Cherubini” diretta da R. Muti dal 2004 al 2009 partecipando a tournè in tutta Europa e a prestigiosi festival: Ravenna Festival, Festival Perelada, Ravello Festival, Festival Salisburgo, Festival Cantelli Bologna, Musikverein di Vienna. Ha collaborato con Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Filarmonica Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Teatro Carlo Felice di Genova e Solisti Aquilani, sotto la direzione di: C. Abbado, Maazel, Imbal, Temirkanov, Barschay, Spivakov. E' vincitrice di audizione presso l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano.

Ha conseguito con il massimo dei voti e la lode sia il diploma presso il Conservatorio "Morlacchi" di Perugia che la laurea di II livello presso l’Istituto "Peri" di R. Emilia.

 

Francesco Mastromatteo, violoncellista

 

Definito dal Dallas Morning News “virtuosic and passionate musician”, Francesco Mastromatteo, svolge la sua attività concertistica tra l’Europa e gli USA e inoltre ricopre il ruolo di direttore artistico sia degli Amici della Musica “G. Paisiello” di Lucera (FG) che della organizzazione no-profit “Classical Music for the World” di Austin (Texas). E’ stato direttore artistico della serie di concerti “ Spring of Harmony” presso la S. Andrew’s Presbyterian Church di Dallas. Dal 2013 è docente di Musica da camera presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia, per la sede di Rodi Garganico.

Mastromatteo si è esibito come solista con la Meadows Symphony Orchestra di Dallas, Round Rock Symphony, Balcones Community Orchestra, l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Foggia, il Meadows Wind Ensemble, l’Orchestra “Suoni del Sud”,  l’Orchestra Sinfonica Città di Pescara, e la Starlight Symphony. Inoltre ha eseguito le Suites per violoncello solo di J.S. Bach, sia negli USA che in Italia, debuttando con tale repertorio presso il prestigioso Ravenna Festival nel 2009. Svolge un’intensa attività cameristica ed è stato componente/fondatore del Daniel Trio e dell’Empfindung Trio in Texas. Attualmente è violoncellista sia del Trio Chénier che del trio d’archi Mastromatteo. Collabora  in formazione di duo con vari pianisti: D. Monaco, A. Wright, C. Wright-Ivanova, M. Schneider e ha inciso con A. Pompa Baldi la sonata op. 36 di E. Grieg per la Centaur Records negli USA.

Violoncellista attento alle diverse prassi esecutive, Francesco ha collaborato con l’ensemble barocco Concerto Italiano e con la Camerata Anxanum. Sul versante contemporaneo ha eseguito le in prima assoluta le sonate per violoncello e pianoforte di T. Schwan (2008) e T. Sleeper (2009) e i brani per violoncello solo Taberah di R. Franck, That’s It di K. Hanlon e Symplex di S. Taglietti. Ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale violoncellistico “G. Turci” di Ravenna, e in duo con il pianista T. Cogato, il 1° premio del Concorso Internazionale di Musica da camera “Città di Padova” 2003. Ha ricoperto il ruolo di Primo Violoncello dell’Orchestra Sinfonica Umberto Giordano della Provincia di Foggia nella stagione 2003/ 2004 e della Meadows Symphony Orchestra a Dallas dall’estate dello stesso anno sino al 2008, oltre che della University of Texas Symphony dal 2009 al 2012.

Francesco ha completato il Dottorato in Violoncello Performance presso la Butler School of Music della University of Texas at Austin nel 2012 sotto la guida di B. Tsang e ha conseguito il Master of Music e l’Artist Certificate presso la Meadows School of the Arts di Dallas sotto la guida di A. Diaz. Ha studiato in Italia con A. M. Mastromatteo, M. Shirvani e L. Piovano Ha frequentato master class con L. Harrell, H. Karttunen, R. Filippini, E. Dindo, D. Geringas e F. Maggio Ormezowsky. Infine ha conseguito, con lode, la laurea in Lettere presso l’Universita’ di Bari, pubblicando la sua tesi su Umberto Giordano per la Bastogi Editrice. Tiene guide all’ascolto, conferenze-concerto e presentazioni musicologiche in italiano e inglese.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic